Schwind Amaris
Laser ad eccimeri per miopia, ipermetropia, astigmatismo

 

Il laser ad eccimeri permette la correzione dei difetti di refrazione (miopia, ipermetropia e astigmatismo) mediante foto ablazione.

Questo termine definisce semplicemente una vaporizzazione del tessuto corneale mediante una particolare fonte di luce. La cornea, piccola cupola che copre la parte anteriore dell’occhio, ha la forma e le dimensioni di una lente a contatto, ed è costituita sostanzialmente da 3 strati.

Il più esterno si chiama epitelio e viene rinnovato continuamente in circa 10 giorni, ed ha una funzione protettiva.

Lo strato intermedio si chiama stroma ed è costituito da collagene e rappresenta il 90% dello spessore corneale.

E’ proprio questo lo strato che dobbiamo modificare per ottenere la correzione di un difetto visivo.

Lo strato più interno si chiama endotelio ed ha il nobile scopo di mantenere la cornea trasparente grazie al lavoro delle cellule che lo compongono

Il laser Schwind Amaris è un laser ad eccimeri di nuova generazione che raccoglie ineguagliabili performance essendo il primo ad unire tutte le tecnologie attualmente disponibili in un unico sistema.
Caratteristica peculiare è la possibilità di modulare e ottimizzare l’energia emessa in modo automatico a seconda della refrazione da correggere: questo processo “intelligente” permette di accorciare il trattamento in maniera significativa, specialmente per la correzione di refrazioni alte, e allo stesso tempo di ottenere superfici estremamente levigate.
Altra caratteristica è un nuovo “eye tracker” ossia il sistema di inseguimento oculare che grazie ad un tempo di risposta di meno di 3 millisecondi fornisce una precisione insuperabile nel posizionamento di ogni singolo impulso laser indipendentemente dai movimenti oculari involontari.

Ciò risulta particolarmente utile nei trattamenti più complessi come quelli “customizzati” nei quali il laser lavora in modo personalizzato al fine di correggere irregolarità corneali conseguenti a trapianti o pregresse chirurgie corneali.
Lo Schwind Amaris eccelle anche in “sicurezza” per il paziente grazie ad un particolare sistema di aspirazione delle particelle residue del trattamento e in “confort” grazie alla possibilità di ruotare il letto di 90° rispetto al braccio del laser in modo da rendere più agevoli preparazione e medicazione del paziente stesso.


Lo strumento ha ricevuto recentemente 2 importanti riconoscimenti per l’alta qualità scientifica provata.